Marcatura CE e macchine

marcatura CE per le macchine

La marcatura CE è stato introdotto nella legislazione dell'Unione europea come mezzo per eliminare gli ostacoli alla circolazione delle merci e anche per proteggere l'interesse del pubblico.

La marcatura CE è stato introdotto per le macchine con la direttiva 93/68 / CEE, Direttiva che introduce armonizzato in materia di marchio 'CE' disposizioni.

Apposta sulla macchina e dei prodotti, la marcatura indica che il prodotto è conforme a tutti i requisiti essenziali di linee guida di sicurezza e di salute per i quali il prodotto afferma di conformità.

Questo marchio permette il libero scambio e la circolazione delle merci all'interno dell'Unione europea e dello Spazio economico europeo (SEE), vale a dire i 27 Stati membri.

Con l'apposizione della marcatura sul prodotto, il produttore (o il suo rappresentante) CE, dichiara sotto sola ed esclusiva responsabilità che i productmeets tutti i requisiti legali e normativi consenta di apporre la marcatura CE. Tale disposizione si applica anche ai produttori di prodotti fabbricati in paesi al di fuori dell'UE venduti e all'interno del SEE.

Per esempio la Direttiva Macchine 2006/42 / CE, si sottosezione " recital "

(20) I fabbricanti dovrebbero mantenere la piena responsabilità di attestare la conformità delle loro macchine alle disposizioni della presente direttiva. Tuttavia, per taluni tipi di macchine che presentano un fattore di rischio più elevato, una procedura di certificazione più rigorosa è auspicabile.

Le principali direttive che si applicano ai prodotti industriali sono:

  • Direttiva 2006/42 / CE (che sostituisce le direttive 98/37 / CE e 89/392 / CEE )
  • 2006/95 / CE Direttiva Bassa Tensione del 12 dicembre 2006 (che sostituisce la direttiva 73/23 / CEE)
  • La direttiva 94/9 / CE del Consiglio del 23 marzo 1994
  • La direttiva generale 2001/95 / CE sulla sicurezza dei prodotti
  • Direttiva EMC 2004/108 / CE del Consiglio del 15 dicembre 2004 (che sostituisce la direttiva 89/336 / CEE del Consiglio, del 23 maggio 1989)

Inoltre, la direttiva sui dispositivi di protezione individuale - (89/686 / CEE)

  • La maggior parte dei prodotti industriali sono coperti da uno o più di queste linee guida.
  • Il marchio CE è effettuata prima dell'immissione sul mercato dei prodotti e dei risultati di una procedura di valutazione della conformità deve essere effettuata dal costruttore. Il produttore, un suo agente o gli importatori e distributori, quindi, hanno obblighi di legge da rispettare.


 

Gli obblighi legali del produttore per la procedura di marcatura CE

Concetti e definizioni produttore, agente, importatore o distributore menzionato nelle direttive.

Quando il corpo della direttiva è troppo vecchio, un nuovo testo: il regolamento (CE) n 765/2008   definisce all'articolo 2 e seguenti queste definizioni:

3. 'produttore': qualsiasi persona fisica o giuridica che fabbrica un prodotto o ha un prodotto progettato o fabbricare e lo commercializza apponendovi il proprio nome o marchio; 
4. 'rappresentante autorizzato' si intende qualsiasi persona fisica o giuridica stabilita nella Comunità che ha ricevuto un mandato scritto da un produttore ad agire per suo conto in relazione a determinate attività con riferimento agli obblighi di quest'ultimo ai sensi della legislazione comunitaria in materia; 
5. 'importatore': qualsiasi persona fisica o giuridica stabilita nella Comunità che immette un prodotto da un paese terzo sul mercato comunitario;

6. 'Distributore'  qualsiasi persona fisica o giuridica nella catena di fornitura, diversa dal fabbricante o dall'importatore, che rende un prodotto disponibile sul mercato;

I requisiti delle direttive di tutti i controlli e documenti che il fabbricante deve effettuare al fine di valutare e garantire la conformità del prodotto ai requisiti delle direttive applicabili. L'intera procedura di valutazione comporta:

1) l'apposizione della marcatura CE grafici definiti nella direttiva 93/68 / CEE all'allegato III della direttiva macchine 2006/42 / CE

2) preparazione della documentazione tecnica.

(24) È indispensabile che, prima di redigere la dichiarazione CE di conformità, il fabbricante o il suo mandatario stabilito nella Comunità deve preparare un fascicolo tecnico della costruzione. Tuttavia, non è indispensabile che tutta la documentazione sia disponibile in permanenza materiale, ma deve essere possibile rendere disponibili su richiesta. Essa può non comprendere i disegni dettagliati dei sottoinsiemi utilizzati per la fabbricazione delle macchine, a meno che la loro conoscenza è indispensabile alla verifica della conformità ai requisiti essenziali di salute e sicurezza.

3) dichiarazione CE di conformità il cui contenuto è definito in allegato II della direttiva macchine 2006/42 / CE

In termini di legislazione, questo documento "Dichiarazione di conformità", conferma che l'intera procedura di valutazione della conformità è stato rispettato e che i risultati dei test sono rispondenti ai requisiti EESH e standard.

Produttore (stabiliti nell'UE o al di fuori dell'UE) può designare un rappresentante che deve essere stabilita nel SEE che venga eseguito per suo conto il processo di certificazione, come sopra definito.


Organismi notificati

In alcuni casi e per alcune macchine, la valutazione della conformità può comportare un terzo: un organismo notificato.

Gli organismi notificati sono nominati dagli Stati membri Queste organizzazioni sono elencate nel database NANDO (New Approach Notified and Designated organsations - notified body designated under the new approach).

Ad esempio, la Direttiva Macchine 2006/42 / CE, allegato IV della direttiva definisce le macchine in cui è richiesto l'intervento di un organismo notificato.

Un elenco indicativo degli organismi notificati per le macchine definite nella lista dei notificati alla Direttiva Macchine 2006/42/CE organizzazioni. Questo elenco è indicativo ed è stato hjour momento della pubblicazione sul sito industria-finder.

La lista ufficiale è disponibile sul sito web dell'Unione europea: europa . Per ogni direttiva, ci sono diversi organismi notificati non possono coprire tutte le direttive.

Ogni direttiva dell'Unione europea prevede le categorie di prodotti e macchine per le quali è richiesto l'intervento di una procedura di notifica per la valutazione della conformità Organization.

Per ATEX e direttiva macchine, le informazioni contenute nel corpo della direttiva.

Tuttavia, l'attenzione in caso di ricorso a un organismi notificati, il produttore resta responsabile:

  • di apporre la marcatura CE,
  • Per redigere la dichiarazione CE di conformità
  • ad assumersi la responsabilità della conformità del prodotto.

I requisiti legali relativi al marchio CE - Obblighi per gli importatori e distributori

Veicoli di terze parti (non-EU) possono essere venduti all'interno del SEE. I prodotti sono anche nel campo di applicazione della marcatura CE.

L'importatore deve garantire che le macchine che immettono sul mercato siano conformi alla normativa europea applicabile a questi prodotti.

Gli importatori devono garantire che i produttori non UE hanno seguito la procedura di certificazione e documentazione è disponibile anche.

Essi devono avere una conoscenza degli aspetti normativi e legislativi per il contenuto del campo diverse direttive che permette loro di sapere che cosa devono essere forniti documenti, che i prodotti devono avere il marchio CE ed essere in grado di stimare le evidenti non conformità.

Soprattutto, devono avere una prova scritta del produttore garantire il loro accesso ai seguenti documenti richiesti:

  • Dichiarazione CE di conformità
  • documentazione tecnica.

Hanno anche bisogno di una prova scritta del produttore che autorizzano loro di comunicare e trasmettere tali documenti alle autorità nazionali, su richiesta.

Se un importatore o distributore immissione sul mercato di un prodotto a proprio nome, si assume tutte le responsabilità del produttore e si assume la responsabilità legale per l'apposizione della marcatura CE.


Presunzione di conformità: l'uso di norme armonizzate

Per rimuovere le differenze di legislazione tra i paesi, l'Unione europea e le direttive fissati requisiti essenziali di salute e sicurezza. Questi sono i requisiti essenziali di salute e sicurezza che il fabbricante deve respecter.Un importante lavoro di standardizzazione è stato intrapreso negli ultimi anni al CEN, CENELEC e ETSI, e un mezzo per dimostrare la conformità ai requisiti essenziali di salute e sicurezza è quello di dimostrare la conformità del prodotto o della macchina alle norme armonizzate.

Per la direttiva 2006/42 / CE, l'elenco delle norme armonizzate è pubblicato regolarmente.

'' L'uso di norme armonizzate il processo di certificazione conferisce la presunzione di conformità.

Attenzione, l'uso di tali norme non è obbligatoria. Questi standard sono destinati a rappresentare lo stato dell'arte della tecnologia. Se un produttore vuole usare un altro modo, è libero. Egli deve in tal caso provare che ottiene un livello di sicurezza e prestazioni almeno equivalenti a quello descritto nella norma armonizzata.


Altre fonti di informazione.

È possibile esplorare questo tema attraverso: