Storia della Direttiva Macchine 2006/42/CE

Dal punto di vista delle normative europee in materia di sicurezza, ci sono due tipi principali di testi:

  • direttive economiche
  • direttive sociali

Direttive economici europei

Direttive economiche si applicano ai prodotti. Sono stati presi nell'ambito del nuovo approccio, al fine di agevolare la libera circolazione delle merci e dei prodotti all'interno dell'Unione europea, eliminando gli ostacoli agli scambi nel mercato europeo. La particolarità di queste linee guida è che impostare i requisiti di base o E ssential SALUTE e S icurezza R equirements (RES), che si applicano a tutti i produttori che vogliono mettere i loro prodotti sul mercato europeo. Se un prodotto è conforme ai requisiti essenziali di sicurezza e di salute e, quindi il prodotto può essere immesso sul mercato.

Un modo per dimostrare la conformità con la E ssential S alute e S icurezza R equirements (RES) può essere fatto attraverso il rispetto delle norme europee armonizzate o di qualsiasi altra soluzione che permette di dimostrare un analogo livello di sicurezza.

Per i prodotti industriali, i principali direttive sui prodotti che si applicano sono le seguenti linee guida:

  • Direttiva 2006/42/CE (che sostituisce la direttiva 98/37/CE e 89/392/CEE )
  • Direttiva Bassa Tensione 2006/95/CE, del 12 dicembre 2006 (che sostituisce la direttiva 73/23/CEE)
  • Direttiva 94/9/CE del 23 marzo 1994
  • La direttiva sulla sicurezza generale dei prodotti 2001/95/CE
  • Direttiva 2004/108/CE del 15 dicembre 2004 (che sostituisce la direttiva 89/336/CEE del 23 maggio 1989)
  • Direttiva Macchine è quindi parte delle linee guida economiche. Si applica ai prodotti progettati per essere venduti (o abilitato) nell'Unione europea per la prima volta. È destinato a produttori, importatori e rivenditori di macchine e dei componenti di sicurezza e si applica alle nuove macchine.Questa direttiva armonizzare il livello di sicurezza dei prodotti progettati e realizzati da diversi produttori.

Le macchine già installate sono al di fuori del campo di applicazione della presente direttiva, in quanto sono già presenti sul mercato. Per quanto riguarda la rivendita di macchine usate di normative nazionali descrivono le procedure da seguire.

La prima pubblicazione della Direttiva Macchine ha avuto luogo nel 1989 - Direttiva 89/392/CEE del 14/06/89 pubblicato nella GU L 183 del 06.29.89 secondo l'articolo 100 del Trattato di Roma. La data di entrata in vigore della presente direttiva era il 1 ° gennaio 1993 con un efficace obbligatoria datata il 1 ° gennaio 1995. Tale direttiva è stata integrata dalle direttive diverse.

  • La direttiva 91/368/CEE , che ha esteso il campo di applicazione della Direttiva Macchine alle attrezzature intercambiabili, macchinari in movimento e macchine per il sollevamento (esclusi persone). Pertanto, l'allegato I è stato ampliato (aggiungendo / modificando parti 3, 4 e 5 dell'allegato I della direttiva).
  • La direttiva 93/44/CEE , che ha esteso il campo di applicazione della Direttiva Macchine: 
    • componenti di sicurezza,
    • Le macchine destinate al sollevamento,
    • la circolazione delle persone.
  • La direttiva 93/68/CEE ha introdotto disposizioni armonizzate in materia di marcatura "CE".

Una seconda pubblicazione della Direttiva Macchine ha avuto luogo nel 1998 - Direttiva 98/37/CE del 22 giugno 1998, concernente il ravvicinamento delle legislazioni di tutti gli Stati membri relative alle macchine. Questa direttiva è è la versione codificata della direttiva 89/392/CEE, come modificata dalle direttive di cui sopra.

La terza pubblicazione della Direttiva Macchine ha avuto luogo nel 2006 - denominata nuova direttiva 2006/42/CE, ed è stato adottato in aprile e 9 Giugno 2006 pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Il primo 'considerando' della direttiva 2006/42/CE rileva che questa "nuova direttiva macchine" non è del tutto nuovo, ma si basa sulla direttiva 98/37/CE che di per sé, ha codificato la direttiva "Macchine" 89/392/CEE modificata dalle direttive 91 / 368/EEC, 93/44/CEE, 93/68/CEE e 98/79/CE (cioè dire insieme la direttiva originaria, con i suoi successivi emendamenti in un unico testo giuridico).

Requisiti della nuova direttiva macchine sono state trascritte nel diritto nazionale di ciascun paese dell'Unione europea (trascrizione doveva essere fatta prima del 29 giugno 2008), in modo che questa nuova direttiva macchine si applica a partire dal 29 dicembre 2009 e sostituisce la Direttiva Macchine 98/37 / CE.

Requisiti della nuova direttiva macchine e regolamenti europei associati riguarda sia i produttori di componenti di macchine e di sicurezza, distributori di macchine e gli utenti. La nuova direttiva 2006/42/CE stabilisce il fondamento e la base regolamentare per l'armonizzazione delle E ssential S alute e Sicurezza R equirements (RES) nel settore delle macchine a livello comunitario.

Nessun periodo di transizione ha avuto luogo nel 2009, in quanto gli OEM hanno avuto più di tre anni per anticipare questi sviluppi e di essere a conoscenza delle nuove esigenze.

Modifiche rispetto alla E ssential S alute e S icurezza R equirements (RES), della direttiva precedente, non cambiano profondamente la E ssential S alute e S icurezza R equirements (RES).


Le direttive sociali europee

Direttive sociali non sono direttamente indirizzate agli OEM, ma sono per gli utenti di macchine. Queste direttive sociali non sono nel campo di applicazione di questo sito.